famiglie in Laguna

Centri di Educazione alla Sostenibilità

Ecoistituto del Mediterraneo ha fatto passi da gigante negli ultimi tre anni e spesso non abbiamo trovato il tempo di tenervi informati su tutti i nostri progetti, anche quelli che più hanno contribuito a definire la nostra identità di cooperativa.

In questo post desideriamo parlarvi dei Ceas, uno dei nostri rami di attività più importanti, essendo i CEAS i luoghi dove svolgiamo attività di educazione ambientale per le scuole, la cittadinanza e i turisti.

La missione fondamentale dei Ceas (acronimo di Centri di Educazione all’Ambiente e alla Sostenibilità) è proprio quella di promuovere i principi dell’Educazione all’Ambiente e alla Sostenibilità.

I C.E.A.S. sono strutture territoriali, di natura pubblica o privata, che svolgono attività di educazione allo sviluppo sostenibile. Sono centri di informazione, documentazione, animazione territoriale ove sono attivate, iniziative, progetti e programmi per la sostenibilità, rivolti alle scuole, alle comunità locali, alle amministrazioni, alle imprese, università, Enti pubblici e privati.
In ogni regione d’Italia esiste una rete territoriale di Ceas che costituisce il sistema regionale INFEA (INFormazione Educazione Ambientale)

Ecoistituto del Mediterraneo ha in gestione tre Ceas, tutti localizzati nel Sud della Sardegna.

1. Ceas Capoterra Laguna di Santa Gilla

2. Ceas Isola di Sant’Antioco

3. Ceas Giara di Setzu

I nostri tre Ceas sono muniti di importanti spazi polifunzionali che danno ampia possibilità di azione ad Ecoistituto.

Il Ceas Capoterra Laguna di Santa Gilla è stato istituito dal Comune di Capoterra nel 2013 presso la storica Casa Spadaccino, risalente alla seconda metà dell’Ottocento e situata in località Su Loi a Capoterra. Casa Spadaccino è un Centro Polifunzionale che mira alla valorizzazione del capitale sociale ed umano espresso dal territorio comunale nonché al sostegno e alla promozione dello sviluppo socio-economico e culturale dell’intero paese. Il centro è munito di aule didattiche, sale polifunzionali, biblioteca e giardino.

Il Ceas Isola di Sant’Antioco, è ospitato all’interno del MuMA Hostel, un ostello con 32 camere e quasi 100 posti letto, sale polifunzionali, bar e ristorazione collocato sullo splendido lungomare di  Sant’Antioco.
L’intero complesso è gestito dallo staff di Ecoistituto del Mediterraneo.

Il Ceas Giara di Setzu è costituito invece, da due diverse strutture, una casa campidanese collocata nel centro di Setzu in Marmilla e un’altra situata direttamente sulla giara, munite di aule didattiche, percorso espositivo, sale convegni, infopoint, ristorazione e foresteria.

Metodologia didattica

I principi del nostro approccio didattico sono:

  • costruire le conoscenze, anziché un semplice accumulo di saperi;
  • favorire l’esplorazione e la scoperta diretta dell’ambiente;
  • promuovere l’esplorazione sensoriale ed emotiva dell’ambiente;
  • favorire lo sviluppo di qualità personali quali l’autonomia, il senso di responsabilità, lo spirito di iniziativa, la collaborazione, la solidarietà;
  • apprendere attraverso le tecniche del lavoro di gruppo, limitando gli interventi “frontali”;
  • riconoscere criticamente la diversità nelle forme in cui si manifesta come un valore e una risorsa da proteggere (biodiversità, diversità culturale …);
  • sviluppare competenze nel pianificare, investigare, raccogliere, documentare, analizzare e presentare dati, aiutando a capire che la realtà nella quale si vive non è qualcosa di scontato e immodificabile;
  • divenire consapevoli che le scelte e le azioni individuali e collettive comportano conseguenze non solo sul presente, ma anche sul futuro e assumere comportamenti coerenti, cioè individuare e sperimentare strategie per un vivere sostenibile;
  • partire dal vivere quotidiano e dalle esperienze per ampliare l’orizzonte di conoscenze anche verso una prospettiva globale, e modificare i comportamenti inadeguati;
  • integrare la didattica di classe e del territorio con le risorse offerte da Internet e dalle nuove tecnologie.

Progetti 2017

Il 2017 sarà un anno importante per procedere alla completa attivazione delle strutture di Setzu (non ancora del tutto operative) e per l’entrata del Ceas Capoterra Laguna di Santa Gilla nella rete dei Ceas accreditati della Regione Sardegna.

Nel 2016, infatti, il Ceas Capoterra ha intrapreso un importante percorso di accreditamento secondo il sistema del progetto SIQUAS (sistema di indicatori di qualità dei centri di educazione ambientale) che lo porterà ad essere incluso nella lista dei Ceas accreditati regionali.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>